images/stories/1-pagina/78.jpg
images/stories/1-pagina/80.jpg
images/stories/1-pagina/84.jpg
images/stories/1-pagina/85.jpg
images/stories/1-pagina/87.jpg
images/stories/1-pagina/AB9.jpg
images/stories/1-pagina/B16.JPG
images/stories/1-pagina/F24.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani33.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani39.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani48.jpg
images/stories/1-pagina/campo26.jpg

Seconda sfida-salvezza a Rapallo, ultimissimo treno per restare in Eccellenza. Il Ventimiglia Calcio dovrà fare di tutto e di più per non retrocedere, dopo il mezzo passo-falso dell'andata (2-1 per la squadra del Levante).

I granata non sono stati molto fortunati in questa stagione, e quindi si spera che la sorte sia almeno benevola in extremis. Obbligatorio non distrarsi, obbligatori almeno due gol di scarto (2-0, 3-1, ecc.). L'ambiente ci crede, ma sarà dura.

Quattro le assenze tra le fila ventimigliesi: Alfonso e Danilo Rea, Luca Sammartano e Felici. Nel tentativo di salvare la patria granata, richiamato anche Allaria, giocatore di grande qualità ma indisponibile da qualche mese a questa parte.

Tutte ferme le giovanili e la juniores, ma ci sarà già abbastanza da soffrire con la prima squadra.