images/stories/1-pagina/80.jpg
images/stories/1-pagina/84.jpg
images/stories/1-pagina/AA110.jpg
images/stories/1-pagina/AA131.jpg
images/stories/1-pagina/AB9.jpg
images/stories/1-pagina/B16.JPG
images/stories/1-pagina/F24.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani33.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani39.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani48.jpg
images/stories/1-pagina/campo26.jpg

 

 

Prima sconfitta stagionale per il Ventimiglia Calcio, i granata escono dalla Coppa Italia al termine di una partita molto combattuta contro il Taggia. Ed è proprio il Taggia che, grazie alla vittoria del Morel, passa al turno successivo: 6 punti contro i 4 dei granata e della Dianese&Golfo; chiude il Camporosso con 3 punti. 

Il Ventimiglia parte bene, sfiorando la rete già al terzo minuto (Murabito). Poi al 12' passa in vantaggio con Ventre, pescato in area da un lancio di Sammartano: il numero 10 granata infilza Pronesti con un pallonetto. Il Taggia reagisce e va due volte in gol grazie al bomber Cutellè: notevole la prima rete, un'incornata sulla quale Scognamiglio non può nulla.

La prima parte si chiude sull'1-2 ma a metà ripresa Ventre trasforma un rigore e riporta il risultato in pari. Passano solo tre minuti e il Taggia torna in vantaggio: Gambacorta sfrutta abilmente una distrazione difensiva del Ventimiglia. C'è ancora tempo per un gran tiro del sedicenne Sparma che gira al volo un pallone nella porta avversaria. Ma l'arbitro annulla (fuorigioco) e dopo un paio di minuti manda tutti sotto la doccia.

 

 

VENTIMIGLIA CALCIO- TAGGIA: 2-3 (Ventre 12' e 71', Cutellè 16' e 25', Gambacorta 74')

Ventimiglia Calcio: Scognamiglio, Peirano, Addiego, Gallo, L.Sammartano, Oliveri, Rea, Musumarra, Murabito, Ventre, Salzone. A disposizione: Zunino, A.Sammartano, Ierace, Sparma, Micu, Giglio, Roldan, Scappatura, Serpe. All. Luccisano.

Taggia: Pronesti, Conrieri, La Greca, Minghinelli, Cavicchia, Fiuzzi, Travella, Ravoncoli, Cutellè, Tarantola, Ferrigno. A disposizione: El Kamli, Russo, Sina, Gambacorta, Cuneo, Miceli, Codeglia, Gallo, Gullo. All. Siciliano.