images/stories/1-pagina/78.jpg
images/stories/1-pagina/80.jpg
images/stories/1-pagina/84.jpg
images/stories/1-pagina/85.jpg
images/stories/1-pagina/AB9.jpg
images/stories/1-pagina/B16.JPG
images/stories/1-pagina/F24.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani33.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani39.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani48.jpg
images/stories/1-pagina/campo26.jpg

Quarta gara di campionato per il Ventimiglia e quarto pareggio, questa volta per 0 a 0. La divisione dei punti su un campo ostico come quello savonese non è di per sé un risultato da buttare, ma per l’ennesima volta i ragazzi di mister Luccisano raccolgono meno di quello che hanno seminato, perché almeno cinque/sei palle gol non sono state sfruttate a dovere.

Alle assenze di Murabito e Morscio si aggiungono quelle di Alfonso Rea e di Luca Sammartano, mentre Ventre (bloccato dalla febbre tutta la settimana) è comunque della partita, anche se non al top. Con 4 punti, attualmente il Ventimiglia è al nono posto in classifica. Prossimo impegno al Morel con l'Arenzano.

La prima occasione è per i padroni di casa, ma Romeo spara alto dal limite. Al 16’ Salzone da buona posizione conclude fuori di un niente e tre minuti dopo lo stesso Salzone crossa per Scappatura, che non aggancia il pallone. Al 24’ cross di Peirano per Scappatura con palla che termina fuori di non molto. Al 28’ ancora Scappatura prova la conclusione dal limite, ma la palla termina alta sopra la traversa.

Il Ventimiglia inizia la ripresa a buon ritmo e già al terzo minuto Serra viene vistosamente cinturato in area, ma l’arbitro non interviene. Al 6’ Scappatura non trova la porta con una conclusione in diagonale e al 10’ si vedono i padroni di casa: gran tiro di Tobia e palla a lato di non molto.

Il gioco è decisamente nelle mani del Ventimiglia, ma la stoccata che potrebbe valere i tre punti non arriva, malgrado ci provino un po’ tutti. Clamoroso episodio attorno alla mezz’ora: Salzone serve Scappatura che si invola verso la porta, ma viene fermato dall’assistente per un fuori gioco quanto meno dubbio. Anche i padroni di casa protestano chiedendo la concessione di un calcio di rigore per un tocco di mano di Leggio e nel finale per ben due volte Ventre in contropiede non inquadra la porta di Bresciani.

 

 

LEGINO-VENTIMIGLIA CALCIO 0-0

Legino: Bresciani; Garzogino, Schirrò, Pili, Sempreboni; Avanzo, Rinaldi, Salis, Balbi, Romeo, Tobia. A disposizione: Maruca, Dorigo, Rignanese, Boccardo, Brondo, Perrita, Bertora, Scarfò. Allenatore: Girgenti

Ventimiglia Calcio: Scognamiglio; Peirano, Addiego, Serra, Ierace; Leggio, Musumarra; Lembo, Ventre, Salzone; Scappatura. A disposizione: Zunino, L. Sammartano, Oliveri, A. Sammartano, Roldan, Serpe, Gallo, Giglio. Allenatore: Luccisano

Arbitro: Pettirossi di Genova.