images/stories/1-pagina/78.jpg
images/stories/1-pagina/80.jpg
images/stories/1-pagina/84.jpg
images/stories/1-pagina/85.jpg
images/stories/1-pagina/87.jpg
images/stories/1-pagina/AB9.jpg
images/stories/1-pagina/B16.JPG
images/stories/1-pagina/F24.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani33.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani39.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani48.jpg
images/stories/1-pagina/campo26.jpg

 

 

Seconda sconfitta consecutiva per il Ventimiglia, dopo quella infrasettimanale di Loano. La nona giornata del campionato di Promozione ha messo di fronte il Ventimiglia e la Dianese & Golfo, cioè le squadre che fino ad oggi hanno totalizzato il maggior numero di pareggi: 4 per i granata e ben 5 (su sette partite) gli ospiti, che sono scesi in campo al Morel determinati a centrare la prima vittoria stagionale.

Pur essendo una partita giocata su buoni ritmi e con una discreta intensità da entrambe le formazioni non si sono registrate occasioni da rete fino al gol che ha sbloccato la gara, giunto al 33’ minuto: veloce discesa sulla fascia destra di Mehmetaj e cross basso per l’accorrente Casassa Vigna, che ha bruciato tutta la difesa granata e portato in vantaggio i suoi.

Il Ventimiglia ha stentato a riorganizzarsi, tanto che solo cinque minuti dopo la Dianese ha sfiorato il raddoppio con Chariq, che in un’area affollata ha concluso a colpo sicuro verso la porta, ma il suo tiro è carambolato su entrambi i pali prima di essere allontanato dalla difesa.

Nella ripresa i padroni di casa sono parsi più volenterosi e già dopo cinque minuti hanno riacciuffato il risultato: cross dalla sinistra del solito Ventre per Alfonso Rea, che ha controllato, si è girato e con un diagonale ha superato il portiere Miraglia.

Punteggio di parità che è durato pochi minuti, perchè la Dianese al 57’ si è riportata in vantaggio: calcio di punizione di Garibbo e sull’ormai solito svarione difensivo granata, Mehmetaj di testa ha messo in rete il gol partita.

Il Ventimiglia ha accusa il colpo, si è gettato generosamente in avanti, ma il muro rossoblù ha retto senza grossi patemi.

Al 76’ un tiro di Gallo è terminato a lato di poco, all’84’ una gran botta di Salzone è stata deviata in angolo da Miraglia e all’ 88’ una rovesciata di Micu è stata respinta ancora dal portiere ospite.

Stati d’animo decisamente opposti a fine gara; la Dianese esulta per il primo successo, che permette ai ragazzi di Colavito di riprendere quota in classifica, mentre il Ventimiglia, tornato nelle zone basse della classifica ed atteso dalla trasferta di Serra Riccò, dovrà cambiare rotta.

Da segnalare infine il bel gesto sportivo di Alfonso Rea nel corso del primo tempo: lanciato in area, il numero 7 granata ha preferito fermarsi in seguito alla rovinosa caduta del diretto avversario, invece di tentare la via del gol. Non succede spesso sui campi di calcio...

 

 

VENTIMIGLIA CALCIO-DIANESE&GOLFO: 1-2       Reti: 48' A.Rea (V), 33' Casassa-Vigna (D&G), 52' Mehmetaj (D&G)

Ventimiglia Calcio: Scognamiglio, Peirano, Ierace, Serra, Musumarra, Salzone, A.Rea, Eugeni, Scappatura, Ventre, Leggio. A disposizione:  Zunino, Sparma, Addiego, Micu, Gallo, Serpe, Oliveri. Allenatore: Luccisano
Dianese&Golfo: Miraglia, Falzone, Osinaga Quispe, Lufi, Corio, Casassa-Vigna, Castelein, Garibbo, Martini, Tahiri, Mehmetaj. A disposizione: Bortolini, Arrigo, Chariq, D'Agnano, Mrahi, Muca, Abbatemarco, Ferrara, Tselepis. Allenatore: Colavito