images/stories/1-pagina/78.jpg
images/stories/1-pagina/80.jpg
images/stories/1-pagina/84.jpg
images/stories/1-pagina/85.jpg
images/stories/1-pagina/87.jpg
images/stories/1-pagina/AB9.jpg
images/stories/1-pagina/B16.JPG
images/stories/1-pagina/F24.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani33.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani39.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani48.jpg
images/stories/1-pagina/campo26.jpg

 

Fine settimana con i fiocchi per le giovanili del Ventimiglia: solo una partita persa su sette.

Segnali importanti arrivano dagli allievi. Gli under 17 hanno pareggiato sul campo del Taggia (1-1), raggiunti dagli avversari negli ultimissimi minuti (su rigore). E dopo un incontro in larga parte dominato. In compenso la capolista Albenga ha perso con l'Imperia e quindi i granata ora sono soltanto a due punti dalla vetta. Mister De Marchi elogia i suoi: «I ragazzi si impegnano, lavorano bene, solo la sfortuna ci ha impedito di tornare al primo posto in graduatoria».

Note molto positive anche dagli under 16 che hanno battuto (1-0, rete di Laura) la Cairese, una delle prime della classe del campionato. Il lavoro del tandem tecnico Di Franco-Amarella ha reso possibile una prestazione maiuscola. Complimenti.

Gli under 15 continuano a dominare il torneo senza perdere praticamente un colpo. Questa volta hanno espugnato il campo dell'Andora (1-4), reti di Marra, Schittzer, Ialacqua e Bertone.

Fermi ai box i 2007 e i 2009, gli esordienti 2008 hanno pareggiato con il Taggia (2-2). Infine i pulcini 2010 hanno battuto l'Imperia (3-2, gol di Zambaldo e tripletta di Morgana) mentre i primi calci 2011 hanno pareggiato con l'Argentina; i 2012 hanno perso col Camporosso.