images/stories/1-pagina/58A.jpg
images/stories/1-pagina/60A.jpg
images/stories/1-pagina/61A.jpg
images/stories/1-pagina/63.jpg
images/stories/1-pagina/65B.jpg
images/stories/1-pagina/AB8.jpg
images/stories/1-pagina/F24.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani33.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani39.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani48.jpg
images/stories/1-pagina/campo26.jpg

Logo 110 48kbIl Ventimiglia Calcio parte per Pietra Ligure dove disputerà la prima di campionato forte dei due recenti successi in Coppa. Per i granata il ripescaggio in Eccellenza è un ritorno a casa, una collocazione più consona alla sua tradizione.

Il coach Luccisano cercherà di replicare i due successi con l'Ospedaletti e il Taggia, la sfida con i savonesi è alla portata ma - come sempre nel calcio - non si può sottovalutare nulla.

All'allenatore granata mancheranno un paio di pedine all'attacco: oltre a Calcopietro (convalescente) e Trotti (impegni di lavoro), si farà sentire soprattutto la mancanza di Ventre, vero e proprio ispiratore di tutte le azioni offensive del Ventimiglia. Il numero 10 granata ha un problema muscolare rimediato nel recente derby con l'Ospedaletti.

Da segnalare infine, nell'ambito della valorizzazione dei giovani, la convocazione in Eccellenza di Tommaso Bertone (2005).