images/stories/1-pagina/58A.jpg
images/stories/1-pagina/59A.jpg
images/stories/1-pagina/60A.jpg
images/stories/1-pagina/61A.jpg
images/stories/1-pagina/63.jpg
images/stories/1-pagina/65B.jpg
images/stories/1-pagina/AB8.jpg
images/stories/1-pagina/F24.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani33.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani39.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani48.jpg
images/stories/1-pagina/campo26.jpg

Il Taggia espugna il Morel (0-1) e ridimensiona le ambizioni del Ventimiglia Calcio che resta comunque nel vagone di testa dell'Eccellenza in attesa di ospitare, domenica prossima, il Pietra Ligure. Si è trattato di una partita a due facce, col Taggia che ha osato di più nel primo tempo al termine del quale è passato in vantaggio. Ma nella ripresa il Ventimiglia ha fatto di tutto e di più per pareggiare i conti e non c'è bisogno di essere tifosi granata per ammettere che un pari sarebbe stato più giusto. A punire il Ventimiglia la rete confezionata da due ex, Miceli e Scappatura...

Il derby comincia con il Taggia più aggressivo, il cui primo tiro arriva dopo cinque minuti. Al 20' Miceli cerca la porta direttamente da angolo, Scognamiglio smanaccia ma salva il risultato. Al 44' ancora Miceli smarca Scappatura in area, il numero 9 ospite piazza un rasoterra alla destra di Scognamiglio: imparabile.

La ripresa è di tutt'altro tenore, anche perché Luccisano azzecca due sostituzioni che danno più spinta all'azione offensiva dei padroni di casa. Quando scendono in campo Rea e Allegro la manovra del Ventimiglia ne beneficia. Comincia un fuoco di fila davanti alla porta difesa da D'Ercole. Al 55' i granata reclamano un rigore su Salzone. Al 56' Ventre libera Mamone, il portiere tabiese para. Al 58' gli ospiti sfiorano il raddoppio: Scognamiglio vola all'incrocio per parare una zuccata di Scappatura. Al 61' Ala centra un palo.

A pochi minuti dalla fine l'ispiratore del gioco granata Ventre esce per un infortunio muscolare che non lascia presagire nulla di buono. Servito da Calcopietro all' 87 cerca inutilmente la via del gol Salzone. L'ultima occasione è di Allegro: il suo colpo di testa, in seguito ad angolo, finisce fuori di un soffio.

 

 

VENTIMIGLIA CALCIO-TAGGIA   0-1        (44' Scappatura)

Ventimiglia Calcio: Scognamiglio, Peirano, Ierace, Mamone, Musumarra, Addiego, Sparma, Trotti, Salzone, Ventre, Ala. A disposizione: Serpe, Bestagno, Oliveri, Allegro, Managò, Calcopietro, Eugeni, Rea, Morscio. Allenatore: Luccisano
Taggia: D'Ercole, Cadenazzi, El Kamli, Negro, Ravoncoli, Fiuzzi, Sadki, Gallo, Scappatura, Miceli, Travella. A disposizione: Laura, Orengo, Grandi, Rotolo, Salmaso, Boeri, Gambacorta, Carletti, Cortese. Allenatore: Siciliano
 
Complimenti al Taggia
ma bravissimi anche i nostri
Oggi al Morel si è svolta una bella partita, molto tattica il primo tempo e molto spettacolare la ripresa. È stato un piacere veder giocare le due squadre. Doverosi e meritati i complimenti al Taggia, una bella squadra molto ben organizzata: merita il primo posto in classifica, bravi.
Se il primo tempo li ha visti più brillanti rispetto a noi, la ripresa è stata davvero bella e spettacolare da parte nostra. Complimenti ai miei ragazzi. Bravi se la sono giocata alla pari con la prima. Questa partita come le altre indica che il nostro valore è pari alle prime della classe. Purtroppo la scarsa condizione di alcuni giocatori e l'assenza di Eugeni, giocatore per noi importante, e non ultimo l'infortunio a Ventre, non ci hanno permesso di pareggiare la gara. Complimenti alla terna arbitrale, assolutamente preparata e all'altezza.
Nicola Veneziano, direttore sportivo del Ventimiglia Calcio